Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



I proverbi della regione Puglia
Trovati 1432 - Visualizzati 10 (da 961 a 970)
1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29  30  31  32  33  34  35  36  37  38  39  40  41  42  43  44  45  46  47  48  49  50  51  52  53  54  55  56  57  58  59  60  61  62  63  64  65  66  67  68  69  70  71  72  73  74  75  76  77  78  79  80  81  82  83  84  85  86  87  88  89  90  91  92  93  94  95  96  97  98  99  100  101  102  103  104  105  106  107  108  109  110  111  112  113  114  115  116  117  118  119  120  121  122  123  124  125  126  127  128  129  130  131  132  133  134  135  136  137  138  139  140  141  142  143  144 

Ricerche avanzate

Cí prím' s'allést' prím' s' vést'.
Chi prima si sbriga prima si veste. Invito ad essere solerti e diligenti. - Inviato da Vittorio Festa Palagiano (TA) vittorio.festa@email.it
Puglia


Cí pígghj' nnànz' pígghj' k' ddó.
Chi "prende avanti" (precede, previene) prende per due. E' avvantaggiato chi anticipa le mosse dell'avversario. - Inviato da Vittorio Festa Palagiano (TA) vittorio.festa@email.it
Puglia


Cí pígghj' nnànz' kèk' rét'.
Chi prende prima defeca (perde) dopo. Gli anticipi percepiti vengono detratti alla chiusura del conto. - Inviato da Vittorio Festa Palagiano (TA) vittorio.festa@email.it
Puglia


Cí pígghj' a ll'ér' kèk' a llu p'sè.
Chi prende (in più) all'aia "defeca" (perde) alla trebbiatura. Non bisogna illudersi dell'iniziale abbondanza perchè è il risultato finale quello che conta. - Inviato da Vittorio Festa Palagiano (TA) vittorio.festa@email.it
Puglia


Ci piésck' mién' kjangún' avé.
Se pietre lanci grosse pietre riceverai (lanceranno a te). "Chi la fa l'aspetti" o meglio "occhio per occhio dente per dente" portato al massimo. - Inviato da Vittorio Festa Palagiano (TA) vittorio.festa@email.it
Puglia


Ci pèn' d' l'àld' vuó mangè fígghj' d' puttèn' t'a da kjamè.
Se pane degli altri vuoi mangiare figlio di "buona madre" ti devi chiamare. E' il prezzo che bisogna pagare alla "celebrità". - Inviato da Vittorio Festa Palagiano (TA) vittorio.festa@email.it
Puglia


Ci attrupp'kiésc' a tútt' i kjangún' d' mmiénz' la strèd' mík' arrív' a kkàst'.
Se inciampi a tutte le grosse pietre che incontri per strada mai arrivi a casa tua. Limita i tuoi interessi alle cose più essenziali. - Inviato da Vittorio Festa Palagiano (TA) vittorio.festa@email.it
Puglia


Ci nu bbuón' Natèl' vuo' fè da la Mmakulèt' akkum'nzè.
Se un buon Natale vuoi fare dall'Immacolata devi cominciare. In tale data (8 dicembre) cominciano le funzioni religiose e fanno la loro apparizione le prime buone e saporite "pettole". - Inviato da Vittorio Festa Palagiano (TA) vittorio.festa@email.it
Puglia


Ci no' stàv'n' i fiéss' no' kkambàv'n' i drítt'.
Se non ci fossero i fessi non camperebbero i dritti. Il furbacchione approfitta sempre della ingenuità dei creduloni. - Inviato da Vittorio Festa Palagiano (TA) vittorio.festa@email.it
Puglia


Ci no' ss' uàst' no' ss'aggiúst'.
Se non si guasta non si aggiusta. Vi sono circostanze in cui è necassario azzerare tutto per poter poi ricominciare da capo. - Inviato da Vittorio Festa Palagiano (TA) vittorio.festa@email.it
Puglia


PRECEDENTI PROSSIMI

dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 - All rights reserved | Contatti