Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



I proverbi della regione Puglia
Trovati 1432 - Visualizzati 10 (da 1091 a 1100)
1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29  30  31  32  33  34  35  36  37  38  39  40  41  42  43  44  45  46  47  48  49  50  51  52  53  54  55  56  57  58  59  60  61  62  63  64  65  66  67  68  69  70  71  72  73  74  75  76  77  78  79  80  81  82  83  84  85  86  87  88  89  90  91  92  93  94  95  96  97  98  99  100  101  102  103  104  105  106  107  108  109  110  111  112  113  114  115  116  117  118  119  120  121  122  123  124  125  126  127  128  129  130  131  132  133  134  135  136  137  138  139  140  141  142  143  144 

Ricerche avanzate

A ss'ndút' u fiézz' d' la mmícc'.
Ha sentito la puzza della miccia. Ha intuito, ha avvertito il pericolo incombente. - Inviato da Vittorio Festa Palagiano (TA) vittorio.festa@email.it
Puglia


A ss'ndút' l'addór' d' la stàdd'.
Ha sentito l'odore della stalla. Comincia ad avere nostalgia della sua terra d'origine. - Inviato da Vittorio Festa Palagiano (TA) vittorio.festa@email.it
Puglia


A ss'kònd' u kuàdr' ng'a fè la kurnísc'.
A seconda del quadro devi fargli la cornice. Ogni avvenimento deve essere preso in considerazione e seconda del contesto nel quale si verifica. - Inviato da Vittorio Festa Palagiano (TA) vittorio.festa@email.it
Puglia


A ss'kònd' u kr'stièn' ng'ím' a kkós' i rròbb'.
A seconda della persona gli dobbiamo cucire i vestiti. Non con tutti ci si comporta allo stesso modo. - Inviato da Vittorio Festa Palagiano (TA) vittorio.festa@email.it
Puglia


A pp'rdút' i vuó e mmó vé akkjànn' i kòrn'.
Ha perso i buoi ed ora va cercando le corna. E' davvero inutile dolersi quando ormai "la frittata è fatta". - Inviato da Vittorio Festa Palagiano (TA) vittorio.festa@email.it
Puglia


A pparét' t'ním' i víggn'.
A muro (confinanti) abbiamo le vigne. Oggi a me, domani a te; non credere di farla franca, prima o poi mi darai conto delle tue azioni e ti risponderò per le rime. - Inviato da Vittorio Festa Palagiano (TA) vittorio.festa@email.it
Puglia


A parlè kuànn' píssc' la jaddín'.
Devi parlare quando piscia la gallina. Mai, quindi "taci!". Il detto deriva dalla errata convinzione che la gallina, avendo un solo orifizio terminale in cui confluiscono feci ed orine,non espleti tale funzione. - Inviato da Vittorio Festa Palagiano (TA) vittorio.festa@email.it
Puglia


A nnu pàlm' da u kúl' mi' cí vól' k' ppíssc'.
Ad un palmo dal mio sedere chi vuole che orini. Fate quel che volete purchè non mi diate fastidio. - Inviato da Vittorio Festa Palagiano (TA) vittorio.festa@email.it
Puglia


A nno' ssapé né llésc' e nné skrív'.
A non sapere nè leggere e nè scrivere. Senza pensarci su due volte ovvero "all'incirca, quasi". - Inviato da Vittorio Festa Palagiano (TA) vittorio.festa@email.it
Puglia


A nnàssc' cí a ssérv' a Ddí.
Deve nascere chi deve servire Dio. Ogni uomo è diverso dagli altri e non può che fare ciò che il destino ha stabilito per lui. - Inviato da Vittorio Festa Palagiano (TA) vittorio.festa@email.it
Puglia


PRECEDENTI PROSSIMI

dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 - All rights reserved | Contatti