Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



I proverbi della regione Puglia
Trovati 1432 - Visualizzati 10 (da 671 a 680)
1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29  30  31  32  33  34  35  36  37  38  39  40  41  42  43  44  45  46  47  48  49  50  51  52  53  54  55  56  57  58  59  60  61  62  63  64  65  66  67  68  69  70  71  72  73  74  75  76  77  78  79  80  81  82  83  84  85  86  87  88  89  90  91  92  93  94  95  96  97  98  99  100  101  102  103  104  105  106  107  108  109  110  111  112  113  114  115  116  117  118  119  120  121  122  123  124  125  126  127  128  129  130  131  132  133  134  135  136  137  138  139  140  141  142  143  144 

Ricerche avanzate

Kuànn'é ttiémb' d' ngúk'lè no' ss' pénz' a lli n'c'ss'tè.
Quando è tempo di tremare non si pensa alle necessità. Il clima e talune circostanze consigliano di restarsene al caldo, costi quel che costi. - Inviato da Vittorio Festa Palagiano (TA) vittorio.festa@email.it
Puglia


Kuànn' a v'nnút' a f'rnút'.
Quando hai venduto hai finito. Chi rimane senza proprietà prima o poi consuma tutti i denari e si riduce quindi in povertà assoluta. - Inviato da Vittorio Festa Palagiano (TA) vittorio.festa@email.it
Puglia


Kuànn' a sci' a lla fér' akkattè p'ddítr' tr'miénd' la ràzz'.
Quando devi andare in fiera a comprare puledri guarda la razza. Non lasciarti ingannare dall'apparenza. - Inviato da Vittorio Festa Palagiano (TA) vittorio.festa@email.it
Puglia


Kuànn' a kkade' u fuók' kèd', e addó kèd' jàrd'.
Quando deve cadere il fuoco cade, e dove cade arde (brucia). L'ineluttabilità degli eventi dolorosi. - Inviato da Vittorio Festa Palagiano (TA) vittorio.festa@email.it
Puglia


Kuànn'ér' ggiòv'n' luscév'n' i kàrn', mó so' vvékkj' e llúsc'n' i pànn'.
Quando ero giovane lucevano le carni, ora son vecchia e luccicano i panni. Così la donna si illude di porre rimedio al tempo che passa, non senza un pizzico di malinconia. - Inviato da Vittorio Festa Palagiano (TA) vittorio.festa@email.it
Puglia


Kuànn'é tt'mbést' òggn' búk' é ff'néstr'.
Quando è tempesta ogni buco è finestra. Vi sono delle circostanze particolari nelle quali anche le cose più banali assumono valenze enormi. - Inviato da Vittorio Festa Palagiano (TA) vittorio.festa@email.it
Puglia


Kuànn'é dd' mòrt' é dd' mòrt'.
Quando è di morte è di morte. Non c'era nulla da fare, doveva andare così. - Inviato da Vittorio Festa Palagiano (TA) vittorio.festa@email.it
Puglia


Kuànn'assúk' é ppòlv'r.
Quando (si) asciuga è polvere. Non preoccuparti, è cosa da niente, non vi sarà nessun seguito. - Inviato da Vittorio Festa Palagiano (TA) vittorio.festa@email.it
Puglia


Kuànn'arrív' skrív'.
Quando arrivi scrivi. Risentito rimbrotto a chi parte e non vorremmo che lo facesse. - Inviato da Vittorio Festa Palagiano (TA) vittorio.festa@email.it
Puglia


Kuànn'arrív' ggiúggn' a ll'òtt' n'u luèm' u kappòtt'.
Quando arriva l'otto giugno ci togliamo il cappotto. Siamo ad un passo dall'estate e ... ci serve la rima. - Inviato da Vittorio Festa Palagiano (TA) vittorio.festa@email.it
Puglia


PRECEDENTI PROSSIMI

dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 - All rights reserved | Contatti