Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



I proverbi della regione Lombardia
Trovati 1259 - Visualizzati 10 (da 91 a 100)
1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29  30  31  32  33  34  35  36  37  38  39  40  41  42  43  44  45  46  47  48  49  50  51  52  53  54  55  56  57  58  59  60  61  62  63  64  65  66  67  68  69  70  71  72  73  74  75  76  77  78  79  80  81  82  83  84  85  86  87  88  89  90  91  92  93  94  95  96  97  98  99  100  101  102  103  104  105  106  107  108  109  110  111  112  113  114  115  116  117  118  119  120  121  122  123  124  125  126 

Ricerche avanzate

Quand tira 'l vent ad sura s'è seren as niula (Sabbioneta).
Quando tira il vento di sopra (levante) se è sereno si rannuvola.
Lombardia


Quand al malgòt al tra foera la mansa dagh a dl'aqua infin ala pansa (Sabbioneta/MN).
Quando il granoturci buttta fuori la pannocchia dagli l'acqua fino alla pancia. In quel momento le piante del granoturco devono essere irrigate abbondantemente.
Lombardia


Persagh, fich e mlon tòti bon ala sò stagion (Sabbioneta/Mantova).
Pesche, fichi e meloni sono buoni alla loro stagione. Fuori dal loro tempo perdono in bontà e fragranza.
Lombardia


La vaca pusé buna l'è cola bucaluna (Sabbioneta/Mantova).
La mucca migliore è quella di bocca buona. Mangiare molto è necessario alle bovine per produrre più latte.
Lombardia


Inveran sensa nef pùar furment (Sabbioneta/Mantova).
Inverno senza neve, povero frumento. Il frumento è più esposto al gelo.
Lombardia


'Ndà 'n tiréna.
Andare in fila. Vecchio modo di dire bergamasco che sembra risalire al tempo in cui si spiegava il catechismo. I fedeli si disponevano su due file in chiesa: il parroco li passava in rivista uno ad uno per rendersi conto se avessero seguito con attenzione le lezioni di catechismo.
Lombardia


Vèss in giande (Bergamo).
Essere in miseria assoluta. Detto di origine un po' misteriosa. vuole indicare una persona in cattive condizioni di salute o anche economiche. Le giande oltre che il frutto della quercia, erano anche le torture a cui erano sottoposti i condannati e malfattori durantei processi nel Medioevo.
Lombardia


Ess ol ròcol di bòte (Bergamo).
Essere il roccolo delle busse. Quando si parla di qualcuno che è soggetto a continue percosse.
Lombardia


Laùr rar comè i mosche bianche (Bergamo).
Cose rare come le mosche bianche. Detto esistente anche in Italiano.
Lombardia


Ingurd compagn del sat (Bergamo).
Ingordo come il rospo. L'ingordigia era uno dei vizi più malvisti.
Lombardia


PRECEDENTI PROSSIMI

dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 - All rights reserved | Contatti