Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



I proverbi della regione Lombardia
Trovati 1259 - Visualizzati 10 (da 331 a 340)
1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29  30  31  32  33  34  35  36  37  38  39  40  41  42  43  44  45  46  47  48  49  50  51  52  53  54  55  56  57  58  59  60  61  62  63  64  65  66  67  68  69  70  71  72  73  74  75  76  77  78  79  80  81  82  83  84  85  86  87  88  89  90  91  92  93  94  95  96  97  98  99  100  101  102  103  104  105  106  107  108  109  110  111  112  113  114  115  116  117  118  119  120  121  122  123  124  125  126 

Ricerche avanzate

Quant ca'l furnirà el fen de Caspoeucc, el gran de Tei e 'l vin de Punt al se furnirà el munt (detto valtellinese).
Quando si finirà il fieno di Caspoggio, il grano saraceno di Teglio e il vino di Pone in Valtellinasi finirà il mondo. I tre paesi citati sono piuttosto noti anche fuori dalla provincia di Sondrio. I cambiamenti degli socio-economici degli ultimi anni hanno determinato la fine delle produzioni agricole menzionate nel detto. Teglio e Caspoggio "vivono" ora soprattutto di turismo. Ponte invece è circondato da una vasta estensione di fruttetti (meleti). Di fine del mondo però non se ne parla!
Lombardia


Imprèsta mai gnè léber gnè caài (detto bresciano).
Non prestare mai né libri né cavalli. Sono emtrambi preziosi. I libri possono tornare dal prestito sciupati. Il cavallo è abituato ad obbedire agli ordini del suo padrone, non a altri.
Lombardia


A San Lurénz l'uga la pensc (Montagna in Valtellina/ Sondrio).
A San Lorenzo l'uva si tinge (inizia a maturare). Ai primi di agosto i chicchi d'uva iniziano a diventare violacei.
Lombardia


A San Tumas da la bucca al nas (Valtellina).
A San Tommaso dalla bocca al naso(21 Dicembre). La durata del giorno si allunga di pochissimo.
Lombardia


La nef l'è la grassa di purétt (Valtellina).
La neve è il letame dei poveretti. Precipitazioni nevose regolari erano bene accolte dai contadini che non avevano letame sufficiente a disposizione per la stagione successiva. Tra l'altro la neve, col suo manto, proteggeva la terra dalle gelate nei mesi più freddi dell'inverno.
Lombardia


Quest'ann l'à facc su uga a' i spin (detto di Montagna in Valtellina /Sondrio)
Quest'anno hanno fatto uva perfino i rovi. Montagna in Valtellina, alle porte di Sondrio, è probabilmente uno dei comuni con la produzione vinicola più importante della "valle dell'Adda", circondato com'è da vigneti. In provincia di Sondrio, negli ultimi 50 anni, un anno record per la vendemmia è stato il 1959, con un'ottima produzione di uva sia per qualità che quantità.
Lombardia


Miga tuta l'uga che vée foeu la furnìss gi la tina (detto di Montagna in Valtellina /Sondrio)
Non tutta l'uva che si vendemmia finisce nel tino. Una parte dell'uva viene scartata, perché non matura o è marcia. La quantità e la qualità dell'uva varia da un anno all'altro. In estate il frutto può essere gravemente danneggiato anche dalle grandinate.
Lombardia


Mangià a bucca da prèvet (Valtellina)
Mangiare a bocca da prete. Magiare bene. I preti erano indubbiamente tra le persone meno povere nei paesi di campagna.
Lombardia


Al vin da Grusùt l'è mèi da nigùt (detto valtellinese).
Il vino di Grosotto è meglio di niente. Grosotto, ma anche Grosio erano i due paesi della Valtellina dove si coltivava la vite. poi l'altitudine troppo elevata degli altri comuni impediva di farlo. Il vino di Grosotto era comunque di modesta qualità, Oggi la coltura del vigneto è scomparsa da Grosotto.
Lombardia


Vin da cantina, broeu da galina i manda i dutùr an ruina (proverbio valtellinese).
Vino da cantina, brodo di gallina, mandano i medici in rovina. Questo proverbio fa capire come nei confronti dei medici ci fosse diffidenza , se non sfiducia. Peraltro fino ai primi anni del '900, gli stessi medici consigliavano brodo di gallina nelle loro ricette. Le qualità terapeutiche del vino sono invece molto dubbie.
Lombardia


PRECEDENTI PROSSIMI

dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 - All rights reserved | Contatti