Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



I proverbi della regione Lombardia
Trovati 1259 - Visualizzati 10 (da 71 a 80)
1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29  30  31  32  33  34  35  36  37  38  39  40  41  42  43  44  45  46  47  48  49  50  51  52  53  54  55  56  57  58  59  60  61  62  63  64  65  66  67  68  69  70  71  72  73  74  75  76  77  78  79  80  81  82  83  84  85  86  87  88  89  90  91  92  93  94  95  96  97  98  99  100  101  102  103  104  105  106  107  108  109  110  111  112  113  114  115  116  117  118  119  120  121  122  123  124  125  126 

Ricerche avanzate

Avegh nagotta de spartì con vun (Milano)
Avere niente da spartire con qualcuno. Aver niente a che fare
Lombardia


Vess ai spall de vun (Milano).
Essere alle spalle di qualcuno. Stargli dietro.
Lombardia


Fà spalla a vun (Milano)
Fare spalla. Favorire, proteggere qualcuno.
Lombardia


Vess on carr rott (Milano).
Essere un carro rotto. Modo di dire riferito a una persona malaticcia.
Lombardia


Misurà i danee a capellad (Milano)
Contare i soldi a cappellate. Si dice per qualcuno che è ricchissimo
Lombardia


Spuzzà el fiaa come ona cantaranna (Milano).
Puzzare il fiato come una cloaca. Si dice per il cattivo alito. La "cantaranna" è la fogna.
Lombardia


Dottor de Sinigaja, ch'el mangia fen e el caga paja (Milano).
Dottore di Senigallia che mangia fieno e caca paglia. Uno dei tanti detti scherzosi e irriverenti sui dottori.
Lombardia


Vestiss de negher o in negher (Milano)
Vestirsi a lutto. Per il lutto c'erano delle regole precise fino almeno all'inizio del Novecento che variavano a seconda del grado di parentela col defunto.
Lombardia


Mangià fél e spuà mel (Milano).
Mangiare fiele e sputare miele. Letteralmente: Il fiele si sa è amaro. Proverbio che si può prestare a più interpretazioni. Una potrebbe riferirsi a una persona che pur mandando giù "rospi" reagisce con pazienza.
Lombardia


i regiùr i scampa miga in etérn (Valtellina/SO).
I genitori no campano in eterno. Per dire che è bene che i figli imparino ad essere autonomi quanto prima possibile.
Lombardia


PRECEDENTI PROSSIMI

dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 - All rights reserved | Contatti