Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



I proverbi della regione Abruzzo
Trovati 296 - Visualizzati 10 (da 141 a 150)
1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29  30 

Ricerche avanzate

La pecur' che bel,perd lu' mocceche.
La pecora che bela perde il morso(la boccata di cibo).
Abruzzo


Core de tatone! Ancore nasce, accide le mosche!
Cuore di nonno! Non è ancora nato e già ammazza le mosche! (riferimento a un bambino precoce)
Abruzzo


Pe fà na bbone 'nzalata ce vò na presa d'oje, nu 'ccune d'acete e de sale na prezzecate.
Per fare una buona insalata ci vuole molto olio, poco aceto e di sale una pizzicata.
Abruzzo


L'uocchie s'entronche sole 'nghe lu uote.
Gli occhi si toccano solo con il gomito.
Abruzzo


Quanne Pasque vè de maj e l'alive jette le fronne, jè la fine de lu monne.
Quando Pasqua verrà di maggio e l'ulivo perderà le foglie, sarà la fine del mondo.
Abruzzo


Patratern', Patratern' gna enga fa stu vern? L'asen' jè ciopp', mojem' jè pren', chi la recaje le lene?
Padreterno, Padreterno come dobbo fare quest'inverno? L'asino è zoppo, mia moglie è incinta, chi provvede a portar su la legna? (Detto dell'uomo che non ha molta voglia di lavorare).
Abruzzo


Natale nghe lu sole, Pasqua nghe lu tezzone.
Natale con il sole, Pasqua con il tizzone.
Abruzzo


La forz' serv' sol' pé cacà.
La forza serve solo al gabinetto.
Abruzzo


Lu ddu, la Canelore, lu tre la Brisciole o ce nengue o ce chiove o ce fa lu soletelle, n'avtre quaranta juorne d'nvernarelle.
Il due, la Candelora, il tre S. Biagio o nevica o piove o c'è il sole, ci aspettano ancora 40 giorni d'inverno.
Abruzzo


Se vè da la muntagne, pije la zappa e va n' campagne, se vè da la marine, pije lu sacche e va a lu muline.
Se viene dalla montagna (il maltempo) prendi la zappa e va in campagna (significa che sarà di breve durata e quindi puoi andare a lavorare), se viene dal mare, prendi il sacco e vai al mulino (significa che il maltempo durerà ed è opportuno fare le scorte di viveri).
Abruzzo


PRECEDENTI PROSSIMI

dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 - All rights reserved | Contatti