Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



I proverbi della regione Abruzzo
Trovati 296 - Visualizzati 10 (da 261 a 270)
1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29  30 

Ricerche avanzate

Lu frat vergugnos va' nghe la visaccij sciamb.
Il frate vergognoso va con la bisaccia vuota.
Abruzzo


La femmen nghe' la lengua long e l'ucchije pizzut je' da tutt malvulut.
La femmina con la lingua lunga e la vista acuta (appuntita profonda che arriva anche dove non dovrebbe) e' da tutti malvoluta.
Abruzzo


A la case de lu' scarpar ci sta' le scarp rutt.
A casa del calzolaio si hanno sempre le scarpe rotte.
Abruzzo


Moje e foch la de' stuzzica' ognj poch.
Moglie e fuoco li devi stuzzicare ogni tanto.
Abruzzo


Chi sa' addosta' lu nid,arcoje l'ove.
Chi sa dove si trova il nido,raccoglie le uova.
Abruzzo


La volp che nen po' arriva' all' uve dicj ca je' cerv.
La volpe quando non puo' arrivare all'uva,dice che e' acerba.
Abruzzo


Lu can mocceche a lu' stracciat e la jat ragnell lu curios.
Il cane morde al poveretto ed il gatto graffia il curioso.
Abruzzo


La vocch je'largh e strett,si magn la cas n'ghe tutt lu tett.
La bocca e' larga e stretta,si mangia la casa con tutto il tetto.
Abruzzo


Chi fatije crepe e chi negozie huadagne.
Chi lavora crepa e chi commercia quadagna.
Abruzzo


La cere se consume e la precessiò n'n cammine.
La cera si consuma e la processione non cammina.
Abruzzo


PRECEDENTI PROSSIMI

dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 - All rights reserved | Contatti