Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica

Le poesie della regione Veneto
Trovati 68 - Visualizzati 10 (da 11 a 20)

Ricerche avanzate

La Selega
Inviato da: ricordi di MUNARETTO MARIA


Na piova de ricordi
Inviato da: Michela Zanarella


'A CREASSION DE 'L TENPO
Il Padreterno crea il mondo, bello, perfetto, ma immobile. Quando decide che ogni cosa si muova e abbia un princio e una fine, ha creato anche il tempo.
Inviato da: Attilio Scremin


L'INBRIAGO
Gli ubriachi di una volta non ci sono più! Era quasi poetico, un tempo udire nella notte il canto di un ubriaco che ritornava, ovviamenti a piedi, alla sua casa, dopo la bevuta della domenica sera. Ora purtroppo è il rombo del motore che si ode nella notte e non sempre giunge alla casa del guidatore.
Inviato da: Attilio Scremin


Te prego, Signore
Inviato da: Luciano Bonvento


'A COERENSA
Due amici stanno passeggiando in campagna e discutono animatamente sul problema che angustia oggi la società: l'immondizia. Passano quindi a criticare la caccia e i cacciatori, che ai loro occhi altro non sono che dei delinquenti. Un ramarro li fa sobbalzare per lo spavento. Non trovano di meglio che ucciderlo, schiacciandolo con un grosso sasso.
Inviato da: Attilio Scremin


MASSA PREGHIERE
In Paradiso arrivano troppe preghiere, indirizzate al Padreterno, alla Madonna e a tutti i Santi, tanto che mettono in crisi San Pietro, addetto allo smistamento. Questi si reca pertanto in direzione chiedendo aiuto. Viene quindi deciso che chiunque intenda pregare, deve offrire un soldo per ogni preghiera. Da quel momento le orazioni che salgono in Cielo rappresentano un avvenimento raro.
Inviato da: Attilio Scremin


'A COPIA
In origine, nella grande fabbrica del mondo,uomini e donne vengono stampati in coppia e sparpagliati poi sulla Terra, lasciando loro la briga di ritrovarsi e formare la coppia originale, e quindi perfetta. La colpa si deve forse attribuire alla fretta, alla confusione e alla smania di combinarsi, se è così difficile che ognuno incontri la sua metà, quella originale.
Inviato da: Attilio Scremin


'E PROMESSE DE I POITICI
Siamo in vista delle elezioni e un candidato, a un suo comizio, chiede di essere votato, in quanto ha intenzione di realizzare una pastiglia , la memorina, per quei politici che immancabilmente non ricordano quanto promettonoin campagna elettorale. Egli vince, ma i cittadini non vedono realizzato ciò che aveva promesso. Quando gli chiedono di quella sua pastiglia risponde di essersi dimenticcato.
Inviato da: Attilio Scremin


EL MO ETA
Ora, per offrire il proprio servizio, l'arrotino si presenta alla porta delle case, che raggiunge con il furgoncino ben attrezzato. Una volta girava per le contrade con il carretto e faceva girare la mola azionando con la gamba il congegno.
Inviato da: Attilio Scremin


PRECEDENTI PROSSIMI

dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 - All rights reserved | Contatti