Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



Veneto
'A CREASSION DE 'L TENPO
Il Padreterno crea il mondo, bello, perfetto, ma immobile. Quando decide che ogni cosa si muova e abbia un princio e una fine, ha creato anche il tempo.

Dialetto: Veneto

'A CREASSION DE 'L TENPO
El Patreterno, stufo ormai del gnente,
se pensa d'inventar l'universo.
In do e do quatro, sistemà 'e ultime
stée, l'opara intiera xe finia,
in ogni so canton cussì perfeta,
che Lu stesso se ferma a vardarla.
Ma presto conto el se rende che imobie
xe tuto, come fusse na statua
de quel brao Micheangeo vegnùo dopo;
e, dato che Lu vol e pol far mejo,
ghe pensa un pochetin e, sodisfato,
el dise: "Ogni roba ea se mova,
ogni omo e animae nassa e mora:
da sto momento el tenpo go crà!"

  Traduzione in italiano

LA CREAZIONE DEL TEMPO
Il Padreterno, stanco ormai del nulla,
decide d'inventare l'universo.
In due e due quattro, sistemate le ultime
stelle, l'opera intera è finita,
in ogni dove così perfetta,
che Egli stesso se ferma ad ammirarla.
Ma presto si rende conto che immobile
è tutto, come si trattasse di una statua
di quel bravo Michelangelo venuto dopo;
e, dato che Egli vuole e può far meglio,
ci pensa un pochino e, soddisfatto,
dice: "Ogni cosa si muova,
ogni uomo e animale nasca e muoia:
da questo momento il tempo ho creato!"



Poesia inviata da: Attilio Scremin


Viaggi, destinazioni turismo e avventura


dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 - All rights reserved | Contatti