Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



I proverbi della regione Trentino Alto Adige
Trovati 111 - Visualizzati 10 (da 41 a 50)
1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12 

Ricerche avanzate

Far fòch e fiàme.
Fare fuoco e fiamme. Più o meno equivalente all'espressione italiana fare scintille.
Trentino Alto Adige


Ciapàr 'l cào 'n zima.
Prendere il capo all'inizio. Venire al dunque, mettere le mani avanti senza perdere troppo tempo. Cào (capo, cima, estremità), è una parola che compare in tante espressioni venete e trentine.
Trentino Alto Adige


Aver el cori cori.
Avere la diarrea. Modo di dire che descrive molto bene la situazione di chi ha la diarrea.
Trentino Alto Adige


Dormìr come un tas
Dormire come un tasso. O in Italiano come un ghiro.
Trentino Alto Adige


Grant come 'l campanil.
Alto come il campanile. Per indicare qualcosa di molto alto.
Trentino Alto Adige


Sol come na stropa (da Modi di Dire di Trento di Walter Pedrotti).
Solo come i vimini. Stropa è una parola presente in alcuni dialetti regionali del Nord: si tratta di un rametto di salice che si usava per legare i tralci delle viti.
Trentino Alto Adige


Càlt come na stùa.
Caldo come la "stua" Dal nome del caratteristico locale riscaldato delle vecchie case, chiamato "stùa". la parola è conosciuta anche oltre i confini regionali del Trentino.
Trentino Alto Adige


Met en piocio 'n la farina che 'l crederà de èser deventà 'n molinàr.
Metti un pidocchio nella farina che lui crederà di essere diventato un mugnaio. Chi diventa ricco in fretta può montarsi la testa.
Trentino Alto Adige


Chi gh'à tort ziga più fort.
Chi ha torto urla più forte.
Trentino Alto Adige


Fà pecà tant chi roba che chi tegn la scala.
Fa peccato sia quello che ruba, sia quello che tiene la scala. Anche il "palo" è ugualmente responsabile e coinvolto.
Trentino Alto Adige


PRECEDENTI PROSSIMI

dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 - All rights reserved | Contatti