Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



I proverbi della regione Canton Ticino
Trovati 67 - Visualizzati 10 (da 21 a 30)
1  2  3  4  5  6  7 

Ricerche avanzate

Com on cantì es fa so noma on caman.
Con una trave si costruisce solamente un capanno. La costruzione di una casa richiede ben altro materiale.
Canton Ticino


Ar sira lapa lapa Ar matign tapa tapa.
Alla sera si chiacchiera a lungo al mattino si dorme molto. Difficile da tradurre , il proverbio ha comunque un suo significato: Se alla sera si fanno le ore piccole, chiacchierando, al mattino poi si dorme parecchio.
Canton Ticino


O bom cavrée o fa desgropàs i nesell de fevrée (proverbio della Val Verzasca).
Il buon capraio fa partorire i capretti alla sua capra in febbraio. Certamente un un mese sicuro, perché la capra è al caldo nella stalla e può allattare con più tranquillità. Si corrono meno rischi. Una capra può partorire due volte all'anno.
Canton Ticino


I so tosoi i né s'a ni da lodaa ni da smacaa.
I propri figli non si devono né lodare ne disprezzare (sminuire le loro qualità). La "vecchia" educazione era basata sull'idea che ai figli non si dovesse dare troppa "confidenza". I figli davano quasi sempre del "voi" ai genitori e ai nonni. Questo quasi sicuramente per tutto l'Ottocento, sia in Ticino che in Lombardia.
Canton Ticino


I amis quai vòlt l'è mei pèrdei che tròvai.
Talvolta gli amici è meglio perderli che trovarli. Può significare che si sono messi alla prova e non si sono mostrati veri amici.
Canton Ticino


Per nàota o saca gnach er coa om chegn.
Per nulla nemmeno il cane muove la coda. Porverbio forse un po' "cinico" che vede in ogni azione umana la necessità di un "tornaconto". Ma è davvero così?
Canton Ticino


Chi boi i va, chi grém i resta (Val Verzasca).
Quelli buoni se ne vanno, i cattivi restano. Lo si dice ad esempio quando viene a mancare una persona buona e generosa. Sembra talvolta che il destino sia implacabile contro i migliori.
Canton Ticino


Chi ch'a voo chi vaga, chi ch'a ne voo chi mandiga.
Chi vuole vada, chi non vuole mandi. Se si vuole ottenere qualcosa, bisogna cercarselo e non servirsi di altri per ottenerlo.
Canton Ticino


Os dis el pecat, ma mia el pecadoo.
Si dice il peccato ma non il peccatore.
Canton Ticino


A San Barnabà er uga o le vegn o le va.
A san Barnaba l'uva viene o va. Tutto dipendeva dal tempo.
Canton Ticino


PRECEDENTI PROSSIMI

dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 - All rights reserved | Contatti