Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



Sicilia
Li scecchi ed Esopu
Componimento del poeta palermitano Giovanni Meli (1740-1815) tratto dalla sua ultima raccolta intitolata "Favuli Morali".

Dialetto: Sicilia

Li scecchi ed Esopu
Dui scecchi cu li coddi incrucicchiati
L'unu raspava all'autru. Nun ci leggi
Lu vulgu nenti chiù chi asinati.
Li guarda Esopu e grida: "Oh testi leggi !
Gran lezioni è chista; profittati:
Lu bisognu reciprocu. Iddu reggi
Tutti li societati e li bilancia,
L'unu raspannu all'autru unni mancia".

  Traduzione in italiano

Gli asini ed Esepo
Due asini con i colli intrecciati
L'uno grattava l'altro. Non ci legge
Il volgo null'altro che asinate.
Li guarda Esopo e grida: "Oh menti leggere!
Questo è un grande insegnamento; approfittate:
Il bisogno reciproco. Lui regge
Tutte le società e le bilancia,
L'uno grattando l'altro dove mangia".



Poesia inviata da: Giovanni Meli


Viaggi, destinazioni turismo e avventura


dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 Srl - All rights reserved | Contatti