Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



Lombardia
A tastù
Originale, e sicuramente caro, è il tema del vino già di per sé carico di implicazioni poetiche e legato a momenti della vita quotidiana e del lavoro, sia contadino che proletario. Ed infatti il tema del vino, nella sua natura multiforme che lo fa essere fonte di piaceri, ma anche di dolori, ha ispirato i poeti che hanno usato il dialetto in modo nuovo ed interessante, pur con un affezionato rispetto per la tradizione.

Dialetto: Lombardia

A tastù
Sö 'l sentér
tra i lampiù che 'mpìsa apéna
a sercàr, te gataré
el lüser fiàch de na tavèrna
gnisù che parle
o 'l salüde

tücc pieghé ne la sò nòt
a šugàr có 'l vì fra i tàoi de la vècia che stampèla
có 'l tresèt a vardàr la lüna
postàrse n'àtimo sö 'l sagrà de la céša
e fondàr ne la vigna de 'l Piero
sènsa us, come l'ótra sera.

  Traduzione in italiano

A tentoni
Sul sentiero
tra i lampioni che accendono ora
se cerchi, troverai
la luce fioca di una taverna
nessuno che parli
o saluti

tutti chini nella loro notte
a giocare col vino fra i tavoli della vecchia signora che ancheggia
col tressette a guardare la luna
posare un istante sul ciglio della chiesa
e sprofondare nella vigna di Piero
in silenzio, come l'altra sera.

(Tremosine - BS)



Poesia inviata da: Daniele Andreis


Viaggi, destinazioni turismo e avventura


dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 Srl - All rights reserved | Contatti