Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



Liguria
Vixite do piccetto
Dialetto: Liguria

Vixite do piccetto
In çima do fïgo
de là da-e mâe veddri
vegne l’amïgo
mâe d’ogni mattin:
o l’è o piccettin.

Gh’a rossa in po’ a göa,
sottì o becchetto,
ghe trëma a cöa:
me dixe cianin:
“Luigin, mâe Luigin!…

O m’è reston
lè solo d’amigu…
O s’è rigordon
de questo Luigin,
bon chêu d’oxellin…..

Mì sempre l’aspëto
in questa gran pöxe:
e-o chêu se fa inquieto
pensando o mattin
che ciù o piccettin
cantïà: “mâe Luigin”
tra i rammi do fïgo….

  Traduzione in italiano

Le visite dell’usignolo
Sulla cima del fico
al di là dei vetri
della mia finestra
si ferma l’amico
mio di ogni mattina:
è l’usignolo.

Ha un poco rossa la gola
sottile il becchetto
gli trema la coda
mi dice sottovoce:
Luigin, mio Luigin!”
Mi è restato
solo lui di amico…..

Si è ricordato
di questo Luigin
buon cuore di uccello….
Io sempre l’aspetto,
in questa grande pace:

ed il cuore s’inqueta
pensando al mattino
in cui l’usignolo
non più canterà;

“mio Luigin”
tra i rami del fico…..

Stampata nel giorno della Immacolata Concezione del 1947



Poesia inviata da: Luigi Panero de Leua


Viaggi, destinazioni turismo e avventura


dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 - All rights reserved | Contatti