Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



Friuli Venezia Giulia
Cjan e gjat
Filastrocca raccolta nella Valle del But di Paluzza (UD)

Dialetto: Friuli Venezia Giulia

Cjan e gjat
Ploe e soreli
la gjate Ďa va a bèvi
Ďa va dàur la puarte
Ďa cjate la cjare muarte
cu la piel jo mi vistìi
e cui cuars fasei un pàr di trombetes
mi metei a trombetà
las brutes a mincionà.
Salte fur la brute tose
a cjape la me murose
la bute sul mus
il mus al va a tòr
il predi su pal forn
il forn al scotave
e il predi al pedeave!
Plòja, plojasina,
la giata líè in cusina,
il cian líè dabàs,
che strissina ducí i clas,
che romp lií scugielis
e lassa ches plui bielis!

  Traduzione in italiano

Cani e gatti
Pioggia e sole
la gatta va a bere
va dietro la porta
trova la capra morta
con la pelle mi vestii
con le corna feci un paio di trombette
mi misi a strombettare
le brutte a canzonare.
Esce fuor la brutta Tosa
afferra la mia morosa
la butta sullíasino
líasino va attorno
il prete dentro il forno
il forno scottava
e il prete scoreggiava!
Pioggia, pioggerellina,
la gatta è in cucina,
il cane è dabbasso,
che trascina tutti i sassi,
che rompe le scodelle,
e risparmia le più belle!



Racconto inviato da: Pino Scorrano


Viaggi, destinazioni turismo e avventura


dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 Srl - All rights reserved | Contatti