Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



Marche
'Gna tribbulà
Il mal di vivere spesso,ci soffoca: anche vendere pane è una grande fatica.

Dialetto: Marche

'Gna tribbulà
De bun'ora,'na donna 'a a cumprà el pa' dréntu la panetteria;daggià è stracca e se lamenta:
-Ahé,bungiornu,se cuscì se po' dì! Dateme 'na fila de pa';ihè,d'è dura la 'ita!Cumenzàmu all'alba a tribbulà..nun se ne puderìa più!-
-'Ete propiu ragiò:ma ce pensate che iu ,pe' guadagnàmme el pa',me tocca a èndelu!-respònne el panettieru.

  Traduzione in italiano

Bisogna penare
Di buon mattino,una donna va a comperare il pane in panetteria; già si sente stanca e si lamenta:
-Buongiorno,se così sì può dire!Datemi una pagnotta di pane;ma quant'è dura la vita!Cominciamo all'alba a penare..non se ne potrebbe più!-
-Avete proprio ragione:ma ci pensate che io,per guadagnarmi il pane,mi tocca venderlo!-risponde il panettiere.



Racconto inviato da: Novella


Viaggi, destinazioni turismo e avventura


dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 - All rights reserved | Contatti