Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



Marche
La vedua e 'lladr di cauli
E' il colloquio con doppi sensi tra la vedova dell'ortolano(un po' credulona)e un ladro di verdure(freddo e sbrigativo).

Dialetto: Marche

La vedua e 'lladr di cauli
Chi è giù l'ort?
Un'anima senza corp
Co s fa ntl'altr mond?
S tien larg e s taja tond
Chi s salva d là?
Chi più piccoli.
..........
S vedé a cla bunanima d mi marit salutatl
Chiudì chiudì la fnestra nun dubitat

  Traduzione in italiano

La vedova ed il ladro di cavoli
Chi c'è nell'orto?
Un fantasma, un trapassato
Cosa succede nell'Aldilà?
Si tiene largo (il sacco) e si coglie tagliandolo alla base(il cavolo)
Chi si salva nell'Aldilà?
Quelli più piccoli (perchè rubava quelli più belli)
Se ne avete occasione salutate la buonanima di mio marito
Chiudite la finestra non dubitate lo farò.



Poesia inviata da: Anonimo


Viaggi, destinazioni turismo e avventura


dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 Srl - All rights reserved | Contatti