Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



Campania
Libbera
La vita dà a ciascuno di noi degli obblighi da assolvere che imbrigliano e condizionano a volte il nostro cammino. Eppure, si può essere liberi con se stessi, lasciando a briglia sciolte la fantasia, i pensieri delicati e i sogni di pace e d'amore, musica dei cuori.

Dialetto: Campania

Libbera
È overo, nisciune ‘e nuje è veramente
affrancato da ‘e cunzegne da’ vita.

Eppure, che ve pozzo di’?
Ije so’ libbera ‘e vulà cu’‘a fantasia
e ridere quanno ‘a voglia nun ce sta’;
so’ libbera ‘e scanaglià ll’anema mia
e pazzià cu’ i penziere antiche.

So’ libbera ‘e canta’ ‘a vita nova,
cerca’ ‘a luce ca nun sempe trove,
vule’ bbene, spera’,
sunna’ pace, fatica, amore
e fa sentere a tutte ‘a musica do’ core!

  Traduzione in italiano

Libera
E’ vero, nessuno di noi è veramente
affrancato dalle consegne della vita.

Eppure, che vi posso dire?
Io sono libera di volare con la fantasia
e di ridere quando la voglia proprio non c’è;
sono libera di scandagliare l’animo mio
e giocherellare con i pensieri antichi.

Sono libera di cantare la vita nuova,
cercare uno raggio di luce che non sempre trovo,
voler bene, sperare,
sognare pace, lavoro, amore
e far sentire a tutti la musica del cuore.



Poesia inviata da: Rosalia D'Ambrosio


Viaggi, destinazioni turismo e avventura


dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 Srl - All rights reserved | Contatti