Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



Calabria
Vogghiu mi sacciu
Giufà, il sempliciotto reggino, s'interroga.

Dialetto: Calabria

Vogghiu mi sacciu
Vogghiu mi sacciu si ssi poti amari
A fimmina chi non t'ama e non ti pensa;
Vogghiu mi sacciu si ssi po’accattari
Senza dinari o senza la cridenza.

Vogghiu mi sacciu si ssi po sanari
Senza l’aiutu di Gesù e Maria;
Vogghiu mi sacciu si ssi po’ sunari
Senza strumentu e senza fantasia.

Vogghiu mi sacciu si ssi poti stari
Senza du frittuleddi in alligria;
Vogghiu mi sacciu si ssi po’campari
Senza na picca ‘i vinu in cumpagnia.
Giufà

  Traduzione in italiano

Vorrei sapere
Vorrei sapere se si può amare
la donna che non t'ama e non ti pensa;
vorrei sapere se si può comprare senza denari o senza il credito.

Vorrei sapere se si può guarire
senza l'aiuto di Gesù e Maria;
vorrei sapere se si può suonare
senza lo stumento e contro voglia.

Vorrei sapere se è possibile stare
senza due frittole* in allegria;
vorrei sapere se si può vivere
senza un pò di vino in compagnia.

Giufà

* carne di maiale cotta nello strutto.



Poesia inviata da: Carlo Baccellieri


Viaggi, destinazioni turismo e avventura


dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 Srl - All rights reserved | Contatti