Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



Lazio
Er 2 novèmmre
Dialetto: Lazio

Er 2 novèmmre
Piove. Er prato se ricopre de mollàccia.
La gente core sverta ..poveraccia,
cercannose un riparo dalla lùscia.
Er temporale tòna, er vento sciùscia...
La pioggerella, contro le vetrate,
sembra canti antiche ballate,
che Quarcuno da lassù vò dedicà,
a tutti quelli, che invece de ballà
stanno in silenzio...senza più parlà..
Perchè oramài ..già tutto, loro sanno...
puro si so’ riposti sotto tèra..
ar buio..ner silenzio più profònno.


  Traduzione in italiano

Il 2 novembre
Piove. Il prato si riempie di fanghiglia.
La gente corre svelta..poveretta,
cercando un riparo dalla pioggia.
Il temporale tuona, il vento soffia...
La pioggerella, contro le vetrate,
sembra cantare antiche canzoni,
che Qualcuno da lassù vuole dedicare,
a tutti quelli che invece di ballare
stanno in silenzio..senza più dire una parola...
Perchè ormai..già sanno tutto...
anche se sono sotto terra...
al buio..nel silenzio più profondo.



Poesia inviata da: Paola Durantini


Viaggi, destinazioni turismo e avventura


dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 Srl - All rights reserved | Contatti