Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



Lazio
8 marzo festa delle donne
Dialetto: Lazio

8 marzo festa delle donne

Si Adamo quella notte nun se fusse addormentato,
nimmanco er Padre Eterno l'avrebbe buggerato!
Nun sapeva, er poveretto,
quella costola dar petto,
quanti guai j'avrebbe procurato,
manco si l'avesse immagginato!
Ma so pe certo e pe davero,
anco si io nun c'ero,
che si l'Eterno, quella notte,
nun avesse fatto er suo dovere,
je l'avrei chiesto io...pe piacere.

  Traduzione in italiano

8 marzo festa delle donne

Se Adamo quella non si fosse addormentato,
neanche Dio l'avrebbe ingannato.
Non sapeva il poverino, quella costola levata dal petto,
quanti guai gli avrebbe procurato,
neanche a immaginarlo.
Ma so di sicuro e veramente,
che se Dio quella notte,
non avesse fatto il suo dovere,
glielo avrei chiesto io, per piacere.



Poesia inviata da: Giulio Capone


Viaggi, destinazioni turismo e avventura


dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 Srl - All rights reserved | Contatti