Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



Molise
La nejja
Dialetto: Molise

La nejja

La nejja crupoiva la valle
scumparse culloin'e mundagne,
de sotte,de sopra,ddevielle
macciacche de gghienga ammace.
Dapuò chieane,chieane se smeuue,
se fricceca,torce e'bberroita,
se scopre nu ticchie de vosche,
na ponda de ciele,nu pruoate...
e lassa le frusce e re cippe
arrecamate de sc-tizze lucende.
S'arralza, s'arralza femonne
e lassa na toppa,pè scagne.
Mo s'è fermata cchiùngioima:
che bella cheloccia a re munde.

  Traduzione in italiano

La nebbia

La nebbia copriva la valle,
scomparvero colline e montagne,
di sotto,di sopra,di fianco
mucchi di bianca bambagia.
Poi piano,piano si muove,
si gira, si torce e s'avvolge,
si scopre un pezzo di bosco,
un po' di cielo,un prato...
e lascia le foglie e i rami
ricamati di gocce lucenti.
Si alza, si alza fumando
e lascia una zona coperta,per sbaglio.
Ora s'è fermata più sopra:
che bella ghirlanda ai monti.



Poesia inviata da: Michele Di Ciero


Viaggi, destinazioni turismo e avventura


dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 Srl - All rights reserved | Contatti