Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



Sicilia
Senza titulu
Poesia di anonimo messinese.

Dialetto: Sicilia

Senza titulu

O bedda, l’umbra mia 'pressu ti veni,
ti veni ppi l’estrema gilusia;
si sì gilusa m’ha vuliri beni,
gilusu sugnu e vogghiu beni a tia:
giluso di li mura chi tu teni,
gilusu di li petri di la via;
si tu sapissi quantu t’ogghiu beni,
l’occhi di cui ti guarda cacciria!

  Traduzione in italiano

Senza titolo

O bella, l'ombra mia dietro a te viene ,
ti viene per l'estrema gelosia;
se sei gelosa mi devi volere bene,
geloso io sono e voglio bene a te:
geloso dei muri che tu tieni,
geloso delle pietre della via;
se tu sapessi quanto ti voglio bene,
cacceresti gli occhi di chi ti guarda!



Poesia inviata da: Sconosciuto messinese


Viaggi, destinazioni turismo e avventura


dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 Srl - All rights reserved | Contatti