Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



Sicilia
A la Davì
Breve poesia del notissimo poeta Giovanni Meli che la scrisse dedicandola a una commediante di cognome Davì che, malgrado non fosse molto giovane, cantava con buona grazia ed era una eccellente comica.

Dialetto: Sicilia

A la Davì

Sai, bella Vèneri,
Sai tu pirchì
Li grazj cùrrinu
A la Davì?

Pri fari vidiri
Chi ad iddi stà
Rèndiri amàbili
Qualunqui età.

E chi tu propria,
Tu stissa, tu,
S'iddi ti làssanu,
Nun cunti chiù.

  Traduzione in italiano

Alla Davì

Sai, bella Venere,
Sai perché
Le grazie corrono
Alla Davì?

Per far vedere
Che a loro sta
Rendere amabile
Qualunque età.

E che tu proprio,
Tu stessa, tu,
Se esse ti lasciano,
Non conti più.



Poesia inviata da: Meli


Viaggi, destinazioni turismo e avventura


dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 Srl - All rights reserved | Contatti