Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



Sicilia
10 Agustu
Chi non ricorda il fenomeno delle stelle cadenti che ricorre nella notte di S. Lorenzo e non ha espresso un suo desiderio?

Dialetto: Sicilia

10 Agustu

10 Agustu
Chi avi di speciali sta jurnata?
Nun 'u sai? E' 'a nuttata!
Di stiddi è chinu 'u firmamentu
Ogni luci nun reggi 'u cunfruntu.
Si poi una ni vidi càdiri,
Nu desideriu poi esprimiri:
Chiddu... 'n funnu ò cori
Che a nuddu ai cunfidatu.
Idda scinni 'nta la Terra,
Arricogghi 'u to missaggiu
E 'n Celu 'u fa arrivari;
Tempu, macari, lassa passari
Ma 'u porta a cumpimentu.
Da unni veni sta usanza
Ju nun 'u sacciu spiegari:
E' 'n'antica cridenza!
10 Agustu, tenilu 'n menti,
E' 'a notti de stiddi cadenti.

  Traduzione in italiano

10 Agosto

10 Agosto
Cosa ha di speciale questo giorno?
Non lo sai? E' la notte!
Di stelle è pieno il Firmamento
Ogni luce non regge il confronto.
Se poi ne vedi cadere una,
Un desiderio puoi esprimere:
Quello... in fondo al cuore
Che a nessuno hai confidato.
Lei scende sulla Terra,
Raccoglie il tuo messaggio
E lo fa arrivare in Cielo;
Tempo lascia, anche,passare
Ma lo porta a buon fine.
Da dove viene questa usanza
Io non lo so spiegare:
E' un'antica credenza!
10 Agosto,tienilo in mente,
E' la notte delle stelle cadenti.




Poesia inviata da: Aurora Spina


Viaggi, destinazioni turismo e avventura


dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 - All rights reserved | Contatti