Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



Calabria
La giustizzia
Dialetto: Calabria

La giustizzia
Cu vò mu stabbiliscia la raggiuni
ava 'mu senta tutti li campani,
si no fa dundi vaddi undi vadduni
e la giustizzia la jietta alli cani....
Unu ha m'è superiori alli quistiuoni, no' 'mu cundanna viatu li cristiani....
di lu giustu è nimica la passiuoni
e la supiérva non ndi jiungia mani.
La causa la fa lu testimuoni....!
Di riestu, pi' chi su' li tribunali?
C° l'omini su' cuomu li 'nimali.

  Traduzione in italiano

La giustizia
Chi vuole stabilire la ragione
deve sentire tutte le campane,
se no fa dove pianura dove burrone
e la giustizia la getta in pasto ai cani.
Chi è preposto deve essere superiore alle beghe,
non condannare su due piedi i propri simili.
Del giusto è nemica la passionalità
e la superbia non unisce le mani (non crea accordi).
La causa la fa il testimone!
Del resto, perchè ci sono i tribunali?
Perchè gli uomini son come gli animali!



Poesia inviata da: "Mastro" Bruno Pelaggi


Viaggi, destinazioni turismo e avventura


dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 - All rights reserved | Contatti