Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



Molise
Prejera
Dialetto: Molise

Prejera
Mannace l'acqua,Segneure,
pahace,vojja,tanta sedeure,
'uarda sc-te greane,sicche,'ngialloite
e sc-te maiase naire,arpuloite.
Spicane 'nderra sciene e trefuoglie,
pruote e ne chieue gna fosse luglie:
-Cruope,Segneure, cruope rhu ciele
se né vo sc-trujje ierv'e pediele.
Ah,che te cosc-ta Segneure Ddojja?
Pò esse trisc-te rhu core tojja?
Uarda, cundembla da esse 'ngioima,
teh,che ssedasc-tre,teh,che ruvoina!
Terr'abbresciuate,secche,desc-trutte
sciure e chiandoime tutte sfraddutte.
Che sc-tuocche mojja r'abbagnarrojja
(ca'zò na fonde,gna me sa rojja)
finn'assecorme tutta la voita.
Ma s'en'arsicche de rajjaa e poita
e iette lamiende,iette sedaure;
muovete a pèoita,Criste Segneure.
nu'nde cercame halandarojja:
dacce le peane e pò cchiù crojja.
Tu ce scì potre, uovete a poita,
ecche aspetteame, dacce la voita.

  Traduzione in italiano

Preghiera
Mandaci l'acqua, Signore,
pagaci,su via,tanto sudore.
Guarda questo grano,secco,ingiallito
e questo maggese nero, ripulito.
Spigano per terra fieno e trifoglio,
prati e non piove come fosse luglio:
"Copri, o Signore, copri il cielo,
se non vuoi distruggere erbe e piante.
Ah, che ti costa,Signore Iddio?
Può essere cattivo il cuore tuo?
Guarda, contempla da la sopra
ah che disastro, che rovina!
Terra bruciata,secca e distrutta,
fiori e piantine tutte rovinate:
Con questi occhi miei li bagnerei
(che non sono una fonte, come me ne rammarico)
fino ad asciugarmi la vita tutta.
Mi sono riempito di rabbia e di pietà
e butto lamenti, butto sudore.
Muoviti a pietà,Cristo Signore.
Noi non cerchiamo galanterie:
dacci il pane e poi niente più.
Tu ci sei padre,muoviti a pietà;
ecco che aspettiamo,dacci la vita.



Poesia inviata da: Michele Di Ciero


Viaggi, destinazioni turismo e avventura


dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 - All rights reserved | Contatti