Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



Lombardia
Telàar
L'ansia del giungere in tempo al lavoro e la fatica della corsa in bicicletta si coniugano con l'impegno del condurre i telai nelle tessiture rumorose di una volta

Dialetto: Lombardia

Telàar
Al telaar

Al batt e al ribatt ul sò telaar:
la navéta la passa e la suspira,
Lée, cui öcc ai fiil,
in pée, cunt ul cò bass
e un'ugiava da travers a n'altr' aspiin,
la fira.
Primm turno d'ra mattina.
La cursa in bicicleta a la fai perd
l'ültim tévid dul lécc
e mò, cunt ul primm ciàar dul dì,
l'è già 'l caald südaa du ra fadiga.
A l'e in ritaard ..
La g'ha da rivà in téemp…
Prima du la sirena: vess già lì.
…Cambià 'na ròcca,
andagh a drè a 'n fil rótt, e pö
cun na pestava d 'ra leva fal partì
in dun frecass da stupà sü i urecc.



  Traduzione in italiano

Telaio
Al Telaio
(mestieri di una volta)

Batte e ribatte il suo telaio:
la navetta passa e sospira,
Lei, con gli occhi ai fili,
in piedi, con la testa bassa
e un'occhiata di traverso
a un altro"aspino", la fila. (Tesse)
Primo turno della mattina.
La corsa in bicicletta (gli) ha fatto perdere l'ultimo tepore del letto ed ora, con il primo chiaro del giorno, è già il caldo sudato della fatica.
E' in ritardo.
Deve arrivare in tempo:
prima della sirena essere già lì.
…Cambiare una rocca,
andar dietro a un filo rotto, e poi
con un pestone della leva farlo partire
in un fracasso da chiudersi le orecchie (assordante).



Poesia inviata da: Paolo Pozzi - varese


Viaggi, destinazioni turismo e avventura


dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 - All rights reserved | Contatti