Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



Basilicata
Scarcedda
Regione: Basilicata

È una ciambella di rito, con un numero dispari di uova, da uno a ventuno. Si dà in dono ai fidanzati o ai bambini nel giorno di Pasqua. Impastate bene, ma non molto, i kg di farina con 5 tuorli, 200 g di zucchero, 1/2 bicchiere di olio d'oliva, 15 g di cremortartaro, 2 bustine di vanillina, un pizzico di bicarbonato, uno di sale e un po' di latte. Dalla massa prelevate dei pezzetti e formate delle piccole colombe, dei cestini ecc. Su ognuna di queste formine ponete un uovo con il guscio (che avrete fatto cuocere per 3 minuti). Mettete da parte un pugno di pasta e sistemate il resto in una teglia imburrata. Disponete sulla superficie le formine con l'uovo e fermatele con striscioline di pasta disposte a croce.
Sbattete 1 uovo in una tazza e con un pennellino lucidate tutto il dolce. Cuocete in forno fino a quando è ben dorato.

  Ingredienti

Farina
Uova
Zucchero
Olio d'Oliva
Cremortartaro
Vanillina
Bicarbonato
Sale
Latte





Viaggi, destinazioni turismo e avventura


dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 - All rights reserved | Contatti