Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



Calabria
Caddu ch' mbasuna
Il caldo afoso proveniente dall'Africa di questi ultimi tempi è un caldo che mi ricorda gli anni '60 -'70 quando le temperature di allora facevano partire parecchi verso l'Aspromonte per cercar refrigerio e si approfittava per fare anche un bel pic-nic. Altri bei momenti della mia infanzia impressi nella mia mente.

Dialetto: Calabria

Caddu ch' mbasuna
Caddu africanu ch’ nd’ mbasuna
A parecchji ‘nt ’a testa ‘ndi sduna
Bellu ddhù fhrischiceddhu sutt' a luna
‘Ndi rinfhriscava ‘mboscati cu’ carcuna

Aria cadda ch ‘i guli sciuga e ’ssicca
Acqua fhrisca 'nc' voli e non picca
Bellu 'nt‘ nu bellu barri mi si zicca
Ahahahah...‘nu gelatu mi si ‘ddhicca

Assai scialatu l' Asprumunti spetta
Mi si rispìrunu ddh’ aria benedetta
Eccu! ‘Rrìvunu puru ch' i lambretti
Portandu pasta o furnu e cutuletti

  Traduzione in italiano

Caldo che stordisce
Caldo africano che ci stordisce
A parecchi in testa ci colpisce
Bella quell' arietta fresca sotto la luna
Ci rinfrescava nascosti con qualcuna

Aria calda che asciuga e secca le gole
Acqua fresca e non poco ci vuole
Bello è in un bel bar infilarsi
Ahahahah...un gelato per leccarsi

Assai divertito l’ Aspromonte aspetta
Per respirarsi quell' aria benedetta
Ecco!!!Arrivano anche con le lambrette
Portando pasta al forno e cotolette



Poesia inviata da: Lillo Sergi da Melito P.S.(RC)


Viaggi, destinazioni turismo e avventura


dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 - All rights reserved | Contatti