Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



Veneto
Cossiensa
Si passa in rassegna le varie stagioni della vita dell'uomo dalla fanciullezza alla vecchiaia.

Dialetto: Veneto

Cossiensa
Co' ti te ghe oto ani,
sentà so' on sasso tondo,
ti sì el paron del mondo
e te se' tuto ti.

E fin a vinti ani
te vè col muso duro,
parché te si' sicuro
de avere 'e to' rason.

Ma quando te te sposi
te fa capir so' on mese
de non aver pretese,
parché ea 'a sa pi de ti.

E fin che i tosi i cresse
i te ricorda spesso
che to rassion de fesso
nessuni te 'a pol tor.

Cossì, 'n volta griso,
te ameti finalmente
de no' capirghe gnente
e de essere on cojon.

  Traduzione in italiano

Coscienza
Quando hai otto anni,
seduto sopra un sasso rotondo,
ti senti il padrone del mondo
perché sai tutto tu.

E fino ai vent'anni
procedi a muso duro,
perché ti senti sicuro
di essere dalla parte del giusto.

Ma quando ti sposi,
lei ti fa comprendere in un mese,
che non poi accampare troppe pretese,
perché ne sa più di te.

E durante gli anni dell'adolescenza dei tuoi figli,
essi ti faranno comprendere
che la tua porzione di stupidità
nessuno te la può togliere.

Così, una volta raggiunta la vecchiaia, ammetterai finalmente
di capirci poco
e di essere un coglione.



Poesia inviata da: Mocellin Sergio Giovanni


Viaggi, destinazioni turismo e avventura


dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 Srl - All rights reserved | Contatti