Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



Puglia
A fèmm地a mìj
Descrizione della tipica bellezza meridionale. DIALETO DI SAN PAOLO DI CIVITATE - FG -

Dialetto: Puglia

A fèmm地a mìj
A fèmm地a mìj jè tropp
礎bèll
Profumèt e dòc come nu fior
scamurzèll
Tè i capill e l弛cchij
nir
ca t 奏tacch地 u còr e t lev地
u r痴pìr
Ròsc, 宋vambèt tè
a vucchèll
sapurìt e 礎bòn com e
na c池asèll
Nu pètt larij ca quand
suspìr
I m地nùcc par地 m値ùn a
v池nìn
Jè na v池zùr d rèn prén
Jè na vign d置va chién
P誕 fà 創nammurà lè vùta
fa rìr.
Ma quand jèss rìr
m 創nammòr jì !

  Traduzione in italiano

La mia donna
La mia donna è troppo
bella;
Profumata e dolce come un fiore
d誕cacia.
Ha i capelli e gli occhi
neri
che ti legano il cuore e ti tolgono
il respiro.
Rosso fuoco ha
la bocca.
Saporita e buona come
una ciliegia.
Largo ha il petto che quando
sospira
il seno sembra prender forma di due meloni
invernali.
È un campo di grano fecondo.
È una vigna di uva ricolma.
Per farla innamorare ho dovuto
farla ridere.
Però quando lei ride
m段nnamoro io.



Poesia inviata da: Michele Giuliano


Viaggi, destinazioni turismo e avventura


dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 - All rights reserved | Contatti