Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



Calabria
L'IMU
Sonetto del poeta Cauloniese Orazio Raffaele Di Landro, pubblicato su "Nuovo domani Sud", anno XXI, n.5, settembre-ottobre 2012, dove il poeta critica, tra le tante tasse inserite dal governo Monti, in particolare quella dell'IMU!

Dialetto: Calabria

L'IMU
L'IMU è na prova ca a democrazia
(armenu chista chi ndavìmu ccà)
usa precisamenti a strategia
mu ndi ridùci tutti in povertà.

Pagu l'affittu mò nta casa mia,
è abolita qualunqui proprietà.
Mò a leggi vera d'ogni economia
è mu restringi tutti i libertà.

Cui sapi mu giostrìja ca moneta
cumanda sempi e mantèni u poteri;
e tutta l'atta genti staci queta,

non reagisci; e, ad èsseri sinceri,
non po' struggìri sta setta segreta
formata da banchieri e finanzieri.

  Traduzione in italiano

L'IMU
L'IMU è una prova che la democrazia
(almeno questa che c'è oggi)
usa precisamente la strategia
di ridurre tutti in povertà.

Adesso pago l'affitto in casa mia,
è abolita ogni proprietà.
Ora la vera legge dell'economia
è di reprimere ogni libertà.

Chi sa intrallazzare con i soldi
comanda sempre e mantiene il potere;
e tutta l'altra gente non fa nulla,

non reagisce; e, ad essere sinceri,
non può distruggere questa setta segreta
formata da banchieri e finanzieri.



Poesia inviata da: Orazio Raffaele Di Landro


Viaggi, destinazioni turismo e avventura


dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 Srl - All rights reserved | Contatti