Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



Calabria
’ddu sòlitu alleatu||
Si discute del sòlito fornaio, ch’oggi s’atteggia pure a moralista. (sonetto inedito in dialetto reggino)

Dialetto: Calabria

’ddu sòlitu alleatu||
U furnaru s”a pìgghia c’u Guvernu,
dici ch’u Prisirenti è bbravu assai
mi parra sulu e ssempi d’i so’ vâi,
pirò trascura ogni pprubrema internu.

”Eu, pòpulu, –susteni– ti vutai
mi travàgghj pi ttutti, ’stati e mbernu
e nnon pi ddifintari un patraternu
chi nnon penza ’e malati, a ll’opirai”.

Nu discursu mpurtanti an prima vista,
ma chi ccumbinci pocu o nenti, datu
ch’u furnaru è ’ddu sòlitu alleatu

ch’oggi s’attèggia a ssàggiu moralista
prontu mi càngia opinïoni e llista
cumbintu ch”a pulìtica è mmircatu!

(21-03-2010)

  Traduzione in italiano

quel sòlito alleato||
Il fornaio se la prende col Governo,
dice che il Presidente è bravo assai
a parlar solo e sempre dei suoi guai,
però trascura ogni problema interno.

”Io, popolo, –sostiene– ti votai
per dedicarti a tutti, estate e inverno
e non per diventare un padreterno
che non pensa ai malati, agli operai”.

Un discorso importante a prima vista,
ma che convince poco o niente, dato
che il fornaio è quel sòlito alleato

ch’oggi s’atteggia a saggio moralista
pronto a cambiare opinïoni e lista
certo che la politica è mercato!

(21-03-2010)



Poesia inviata da: MAMUNI


Viaggi, destinazioni turismo e avventura


dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 Srl - All rights reserved | Contatti