Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



Calabria
’A FRANA
I continui problemi e disastri che travagliano l’Italia sono dovuti, nel 90% dei casi, a responsabilità umane. La frana di cui non si parla è quella dello Stato! (sonetto inedito in dialetto reggino)

Dialetto: Calabria

’A FRANA
Si parra, ’i settimana an settimana,
r’i tanti vâi chi ndi capitannu,
r’i bboschi chi nd”a ’stati, cosa srrana,
si bbrùciunu o, sambatti, ’i ’ncendïannu;

d’u terrimotu chi pprocura dannu;
mentri ’a muntagna a ccârchi pparti frana,
nteri paìsi a mmari si ndi vannu
e nta ’stu mundu ’a paci si ’lluntana.

Ddifintau, ’a pulìtica, nu zannu,
na rridìcula ssciarra paisana.
Chiàcchjri, troppi chiàcchjri si fannu!

Mentri un guvernu sscindi e nn’âtru nchiana
i Capi fannu finta chi nn”o sannu:
franau u Statu, ’a sucità nosrrana!

(16-02-2010)

  Traduzione in italiano

LA FRANA
Si parla, di settimana in settimana,
dei tanti guai che ci càpitano,
dei boschi che in estate, cosa strana,
si bruciano o, forse, li incendiano;

del terremoto che procura danno;
mentre la montagna da qualche parte frana,
interi paesi a mare se ne vanno
e in questo mondo la pace s’allontana.

È diventata, la politica, uno scherzo,
una ridicola lite paesana.
Chiacchiere, troppe chiacchiere si fanno!

Mentre un governo scende e un altro sale
i Capi fanno finta che non sanno:
è franato lo Stato, la nostra società!

(16-02-2010)



Poesia inviata da: MAMUNI


Viaggi, destinazioni turismo e avventura


dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 Srl - All rights reserved | Contatti