Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



Liguria
Chêu spersu
Dialetto: Liguria

Chêu spersu
Sciamettu d’oxelli
neigri, che u passa,
u branca i tuccchi
da veggia campöna,
se i porta cun lë.

E tutta morta
a resta l’oja,
e l’erbui nùi
i trema adoxiu
e-a nêutte i spâeta.

L’üa l’è qûeta,
tantu che-u chêu
se trêuva spersu
e-u çerca in segnu,
appena ìn-a ciuma,
inturnu de vitta.

  Traduzione in italiano

Cuore confuso
Uno stormo (=sciamettu) d’uccelli
neri, che passa,
abbranca (=branca) i rintocchi (=tucchi).
della vecchia (=veggia) campana,
se li porta con se.

E tutta silenziosa
resta l’aria (=oja),
e gli alberi nudi
dolcemente (=adoxiu) tremano
ed aspettano (=spâeta) la notte.

L’ora (=üa) è tranquilla (=queta)
tanto che il cuore
si trova confuso (spersu)
e cerca un segno,
appena una piuma, (=ciuma)
di vita (a lui) d’intorno



Poesia inviata da: Luigi Panero de Leua


Viaggi, destinazioni turismo e avventura


dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 - All rights reserved | Contatti