Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



Molise
La Negghia
Dialetto: Molise

La Negghia
E già te vede,saglienne lenda ammonde.
E chiane chiane te ficche pe ogni buche.
E te arrengime, e sctrusce, e t’accarizze
Vraccia d’abbite, jerve e fundanelle.
Può t’abberrite attorne a chi camina;
come pe re annasconne a qualche uaje
e arrepararr dalla mala sorte.

Me te sunnite a Ottobre, ire ascì bella !
E me chiamiscte Amore ; e m’abbracciscte.
Ascì può te perdiscte pe re bosche,
e chiù ne te truvive manghe ‘n suonne.

  Traduzione in italiano

La Nebbia
E già ti vedo salire lentamente.
e piano piano ti insinui in ogni
anfratto.
E ti arrampichi,e strofini,e
accarezzi
braccia di abeti, erbe e fontane.
Poi ti avviti intorno al passante:
come a nasconderlo da qualche guaio
riparandolo dalla sorte avversa.

Io ti sognai in Ottobre, ed eri
bella!
Poi mi chiamasti Amore; e
mi abbracciasti.
Così tu ti perdesti lungo il bosco
e più non ti trovai neanche in sogno.



Poesia inviata da: gustavo tempesta


Viaggi, destinazioni turismo e avventura


dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 - All rights reserved | Contatti