Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



Calabria
U dialettu crisci
Sonetto di Orazio Raffaele Di Landro dedicato alla "lingua dialettale", che negli anni ha subìto cambiamenti perché i tempi sono cambiati; ma proprio per questo il dialetto, cambiando, cresce e si adatta alla modernità per poter sopravvivere!

Dialetto: Calabria

U dialettu crisci
Certu u dialettu chi mò nui parràmu
non esti u stessu di cent'anni fa;
puru u dialettu infatti, si pensamu,
subisci cangiamenti e novità.

A lingua avanza comu nui avanzamu,
cangia cu' tempu e cangia cu' l'età,
ed i paroli nui i modificamu
cu na moderna sensibilità.

E chistu è naturali! E cui 'on capìsci
in realtà non canusci u dialettu,
pensa ca prima o poi ndavi u finìsci

e non merita cchjù nudu rispettu.
E inveci ancòra ogni dialettu crisci
e diventa cchjù limpidu e cchjù nettu!

  Traduzione in italiano

Il dialetto cresce
Certo l dialetto che noi parliamo oggi
non è lo stesso di quello di cento anni fa;
anche il dialetto infatti, se ci pensiamo,
subisce cambiamenti e novità.

La lingua va avanti come andiamo avanti noi,
cambia con il tempo e cambia con l'età,
e noi modifichiamo le parole
con una moderna sensibilità.

E questo è naturale! E chi non capisce
in realtà non conosce il dialetto,
pensa che prima o poi deve finire

e non merita più nessun rispetto.
Ed invece ancora oggi ogni dialetto cresce
e diventa più limpido e più chiaro!



Poesia inviata da: Orazio Raffaele Di Landro


Viaggi, destinazioni turismo e avventura


dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 Srl - All rights reserved | Contatti