Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



Basilicata
Li fuochi r'artificio
Nei paesi del Sud, nelle feste padronali, gli spari, i fuochi d'artificio non possono mancare ed ogni spettatore diventa un esperto.

Dialetto: Basilicata

Li fuochi r'artificio
A lu Ciliento
nu ng'è festa senza fuochi r'artificio.

cChe tiro,
cche apertura,
cche culuri
e cche finale, pare ca trema la terra,
sienti rice puri a li criaturi:
ognuno se sente 'nno fuochista.

Si 'nna ragione ng'è re sta passione
vurrìa sapè qual'è.

Una pot'esse chesta:
inta ddo 'mbierno re lampi,
re trònate, re culuri,
ognuno nge appìccia
li respensori re la vita soa.

  Traduzione in italiano

I fuochi d'artificio
Nel Cilento
non v'è festa senza fuochi d'artificio.

Che tiro,
che apertura,
che culuri
e che finale, sembra la terra tremi,
senti dire anche ai bambini: ognuno si sente un fuochista.

Se v'è una ragione di questa passione
vorrei sapere qual'è.

Una può essere questa:
in quell'inferno di lampi,
di tuoni, di colori,
ognuno vi brucia
gli affanni della sua vita.



Poesia inviata da: Giuseppe De Vita


Viaggi, destinazioni turismo e avventura


dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 Srl - All rights reserved | Contatti