Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



Toscana
I Pici (o Pinci)
Riguardo all'etimologia della parola "Pici", il vocabolario della Crusca chiama "Pinco, una spezie di cetriuolo della ciu similitudine si dice pinco o picio al membro virile". E' piatto tipico del territorio senese, un tempo territorio etrusco di Chiusi.

Regione: Toscana

Predisporre la farina a Fontana. Aggiungere acqua e sale quanto basta ed impastare. L'impasto non dovrà risultare molle. Così da essere tirato a mano, a piccoli pezzi, fino a formare delle specie di grossi spaghetti.
Una volta cotti potranno essere conditi con il ragù di anatra (Pici co' la nana), con l'aglione (sugo di pomodoro con abbondante aglio e peperoncino).
Un antica ricetta etrusca, tipica della città di Chiusi, li vorrebbe conditi con noci, aglio, foglie di menta e olio.
Schiacciare i gherigli delle noci puliti dalle pellicine. Pestarli in un mortaio con spicchi d'aglio, qualche foglia di menta fresca e olio d'oliva

  Ingredienti

Farina, acqua, sale.



Ricetta inviata da: Fulvio Barni


Viaggi, destinazioni turismo e avventura


dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 Srl - All rights reserved | Contatti