Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



Lazio
So' partito
Dialetto: Lazio

So' partito
Er sole arto, er mare sconfinato,
sopra 'na barca a vela rilucente,
sdraiato sopra er ponte a nun fa' gnente
co' 'na compagna che me mozza er fiato.

E 'n venticello fresco e profumato
che t'accarezza i voti de la mente,
co' l'unico pensiero ricorente
pe' quer che la cucina ha mucinato.

Solo li pesci 'ntorno a fa' rumore
lontani dalla civirtà 'mpazzita,
smariti drento er gioco der colore.

'n isola 'ncantata che mo' sfioro,
appena disegnata de matita
vicino ar portapenne de lavoro.

  Traduzione in italiano

Sono partito
Il sole é alto, il mare sconfinato
sopra una barca a vela rilucente
sdraito sopra il ponte a non far niente
con una compagna che ti toglie il respiro.

Un venticello fresco e profumato
che ti accarezza la mente libera da pensieri
con l'unico pensiero ricorrente
per quel che la cucina ha preparato (mischiato).

Soltanto i pesci intorno a far rumore,
lontani dalla civiltà impazzita,
perduti dentro il gioco del colore.

Un isola incantata che ora sfioro,
appena disegnata di matita
vicino al portapenne di lavoro.



Poesia inviata da: Nolvio


Viaggi, destinazioni turismo e avventura


dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 - All rights reserved | Contatti