Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



Marche
TORA DE PORTU
La torre di vedetta fatta costruire da Federico II, sulla costa, a difesa di Loreto, si erge ancora sul lido di Porto Recanati.Essa è sempre stata un riferimento importante della vita di comunità: il tcco di campana prima e anche il tocco dell'orologio,inserito successivamente sulle mura vetuste,segnavano ogni avvenimento,segnavano le ore di lavoro e di riposo. La sua possente presenza era sicurezza. Nel nostro tempo, non più,ma questa torre è ancora segno di vita antica, del passaggio dei nostri avi,di tempo che si rinnova.

Dialetto: Marche

TORA DE PORTU
Putènte, muta
sentinella del cèlu
oramài sai 'na presenza
tu, 'nt'el sole:
senz'arme sai
e guardi tu la piazza
che ggiò se spanne
'èrsu la marìna.
Sai tu 'na mestegànza
de sole cu'la piòa,
sai segnu sempre vivu
de 'ita nòa,
o cara tora
de 'stu paesu mia!

  Traduzione in italiano

Torre Sveva di Porto Recanati
Possente, muta
sentinella del cielo,
ormai sei una presenza
tu,nel sole:
senza più armi,
guardi giù la piazza
tutta distesa
verso la marina.
Sei tu amàlgama
di sole e pioggia,
sei segno sempre vivo
di vita nuova,
o cara torre
di questo mio paese!



Poesia inviata da: Novella


Viaggi, destinazioni turismo e avventura


dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 - All rights reserved | Contatti