Proverbi | Poesie | Racconti | Articoli | Dizionario | Ricette | Mobile | BackOffice e Registrazione | Contatti | Home 
PAROLA
IN
Dialettando.com



Le Regioni
Abruzzo
Basilicata
Calabria
Campania
Emilia Romagna
Friuli Venezia Giulia
Lazio
Liguria
Lombardia
Marche
Molise
Piemonte
Puglia
Sardegna
Sicilia
Toscana
Trentino Alto Adige
Umbria
Valle d'Aosta
Veneto
Canton Ticino
Corsica



Campania
I sapure e na vota
Ai giovani d'oggi, allevati e cresciuti a colpi di merendine, questo tipo di "ghiottoneria" è senz'altro assurdo,inconcepibile; per me, da giovane, era una specialità da preparare con cura e perizia; ora sono il ricordo piacevole e stuzzicante di un'età trascorsa da molto.

Dialetto: Campania

I sapure e na vota
Nisciune nce crede,
ma a preparazzione do ppane
cu a cunzerva ncoppa
è averamente nu rito.
A mmesura se taglia o scurzino
se scava fina levà a mullica superchia,
se spanna cunzerva,
nu file duoglio,
nu pizzico e arecheta apprufumata
e nu poco e cerasiello amare.
Se cummoglia o pertuso,
sammacca pe fa trase o sapore
e comma nu fuoche dartificio,
tutta a musica da terra
scuppietta mmocca tte!

  Traduzione in italiano

I sapori di un tempo
Sembra impossibile,
ma la preparazione del pane
spalmato di conserva*
è veramente un rito.
Si taglia 'o scurzino**
si elimina tutta la mollica,
si spalma con cura la conserva,
un filo d'olio,
origano profumato
e peperoncino piccante.
Si richiude il buco con quella mollica asportata precedentemente,
si schiaccia per far sì che il sapore penetri bene
e, come un fuoco d'artificio,
tutta la musica del mondo
scoppietta nella tua bocca.

*(concentrato di pomodoro lasciato essiccare al sole).
** ((la parte iniziale o finale di una pagnotta)



Poesia inviata da: Rosalia D'Ambrosio


Viaggi, destinazioni turismo e avventura


dialettando.com © 2003-2019 Simonelli Editore Srl - Golem100 Srl - All rights reserved | Contatti